La Burning Mountain

Il Mount Wingen, o meglio la Burning Mountain è una collina nei pressi di Wingen (località a circa 224 km da Sydney) che prende il suo nome da una linea di carbone fumante che scorre, ancora oggi attraverso l’arenaria, a circa 30 metri sottoterra.

Gli aborigeni chiamavano la montagna Wingen, che significa” fuoco “. Un giorno, secondo la tradizione aborigena,  un membro della tribù stava accendendo un fuoco sul fianco della montagna quando fu portato via, nelle profondità della terra, da uno spirito cattivo. Incapace di fuggire, usò allora il suo bastone di fuoco per accendere la montagna, cosicchè il fumo potesse avvertire gli altri di tenersi alla larga “.

Gli esploratori e coloni europei che abitarono l’area credevano che il fumo fosse di origine vulcanica. Nel 1.829 il geologo Reverendo C.P.N. Wilton ha invece identificato la reale natura del fuoco proveniente dal terreno.

Considerando la durata media di un incendio in una cucitura di carbone, la longevità bruciante del Monte Wingen (si stima abbia bruciato per circa 6.000 anni) lo ha incoronato il più antico fuoco di carbone conosciuto, ed è diventata una sorta di meraviglia in tutto il mondo.

Il fuoco si muove generalmente in direzione sud ad una velocità di circa 1 m all’anno, spostandosi verso sud lungo la montagna e coprendo, nella sua storia, un’area totale di 6,5 chilometri.

SCOPRI GLI HOTEL A SYDNEY

SCOPRI TUTTI I TOUR CON TAPPA SYDNEY

SCOPRI TUTTI I FLY&DRIVE CON TAPPA SYDNEY