Programma


Giorno 1: Hoi An

Solo pernottamento

  • Arrivo a da Nang / Hoi An

Arrivo a Da Nang ed incontro con la guida locale.  Qui si trova l’importante Museo di scultura Cham, antichissima popolazione di cultura indianizzata insediatasi nell’odierno Vietnam centro-meridionale fin dall’inizio del primo millennio DC. Visita del museo ed a seguire si proseguirà alla volta di Hoi An, nell’antichità un importantissimo scalo lungo le principali rotte marittime asiatiche che collegavano la Cina ed il Giappone al resto del continente.  Oggi Hoi An è una delle più belle città Vietnamite, tanto che l’Unesco ne ha proclamato l’intero centro storico Patrimonio dell’Umanità. Sistemazione in hotel nei pressi dell’area storica. Pernottamento ad Hoi An.

Informazioni aggiuntive:

  • Il volo di arrivo a Da Nang deve essere entro le 13:00.

Giorno 2: Hue

Colazione, pranzo e cena

  • Hoi An – Hue

Colazione in hotel e check-out. Possibilità di partecipare all’opzionale Biking tour all’isola di Cam Kim disponibile con supplemento. Visita del nucleo antico di Hoian a piedi, raggiungendo il “Ponte Giapponese”, le antiche case residenziali dei commercianti ed i templi dei Clan cinesi tra i quali il Fujien. Sarà possibile anche ammirare una piccola fabbrica di lanterne dove ci si potrà cimentare nella loro produzione. Pranzo in ristorante locale. A seguire trasferimento verso Hue. Da Nang ed Hue sono separate da uno sbarramento naturale costituito da un prolungamento della Catena Annamita che giunge fino al mare. Si percorre una strada che sale sulla montagna a picco sul mare verso il celebre Passo Hai Van (“Passo delle Nuvole”) che regala una vista mozzafiato. Arrivo ad Hue e check-in in hotel. La serata sarà all’insegna del dinamismo e dello street food! Attraverso un tour gastronomico (partenza dall’hotel entro le 19:30) a bordo dei tipici cyclo si percorreranno le brulicanti vie del centro alla ricerca delle migliori prelibatezze locali. La prima tappa sarà in un piccolo chiosco dove si potrà assaggiare il Pancake con il maiale grigliato. Dopodiché’ assaggeremo i “dessert” fatti a base di zuppe di legumi cucinati e addolciti con lo zucchero. Pernottamento ad Hue.

Informazioni aggiuntive:

  • Hoi An – Da Nang 29 km su moderna strada statale a lenta percorrenza causa ridotti limiti di velocità. Tempo stimato di percorrenza 40 min circa.
  • Danang – Hue 100 km su strada statale a lenta percorrenza incluso il tratto montano sull’Hai Van Pass. Tempo stimato di percorrenza: 2 ore 30 min / 3 ore circa.

Giorno 3: Hue

Colazione e pranzo

  • Hue

Colazione in hotel.  Partenza per la visita di Hue, la sede della grande Capitale del Regno Annamita della dinastia Nguyen.  A quel tempo Hue era la città più influente del Sud Est Asiatico, eguagliata in importanza solo da Bangkok e Mandalay.  La Cittadella ne era il cuore. Al centro della Cittadella si trovava la “Città Proibita” secondo uno schema tipicamente cinese. Oggi tra le sue rovine si possono ancora ammirare la sala delle udienze, interamente costruita in legno finemente intagliato e di vari altri edifici amministrativi ma anche di culto. Sempre lungo le rive del Song Huong si trovano anche il tipico mercato locale di Dong Ba nonché la sacra Pagoda Thien Mu dedicata ad una versione tipicamente locale del culto Mahayana. Ma le visite ad Hue non saranno esclusivamente incentrate sulla storia antica. Visiteremo infatti graziosi villaggi dove potremo assaporare il semplice stile di vita quotidiano tipico del Vietnam centrale. A Phu Nong ad esempio, si potrà fare tappa per conoscere da vicino un nucleo famigliare che pone a contatto diverse generazioni di Vietnamiti.  Le case sono costruite per resistere ai numerosi allagamenti che si verificano nei mesi delle piogge ed in tutte le costruzioni troviamo l’altare dedicato al culto degli antenati. Al villaggio di Thuy Bieu troveremo anche la residenza di un pittore locale. Con un po’ di fortuna lo si potrà vedere all’opera. L’ultima tappa sarà presso la famiglia che ci ospiterà per il pranzo, non prima di averci però mostrato come si preparano le pietanze di giornata. È una vera e propria scuola di cucina vietnamita. Si raggiungeranno poi le campagne a sud della città dove sono situate numerose tombe di imperatori.  Di particolare interesse è il complesso dell’Imperatore Tu Duc. Termine delle visite e rientro in hotel. Serata libera. Pernottamento ad Hue.


Giorno 4: Hanoi

Colazione

  • Hue – Hanoi

Colazione in hotel, check-out e trasferimento in aeroporto. Volo per Hanoi. Arrivo ad Hanoi ed incontro con la guida locale. A seconda dell’orario di arrivo, trasferimento in hotel (camere ufficialmente disponibili a partire dalle 14:00) o direttamente in centro città per iniziare le visite. Pranzo libero. Alle 14:00 circa inizio delle visite alla odierna Capitale del Paese, città dalla storia millenaria. Si visiterà il “Tempio della Letteratura”, antichissimo centro religioso ma anche vera e propria Università della città. Si raggiungerà quindi il Mausoleo di Ho Chi Minh, il “padre del Vietnam moderno e riunificato”, (che si ammirerà solo esternamente), quindi il Palazzo Presidenziale (anche qui solo visita esterna). Ci trasferiremo poi nel Quartiere Vecchio e nel suo frenetico, pittoresco ed esotico mercato. Il Quartiere Vecchio avvolge su tre lati il Lago Centrale (Hoan Kiem Lake o “della Spada restituita”), su una piccola isoletta al centro del quale sorge il sacro Tempio Ngoc Son. Visita del tempio ed a seguire si avrà l’opportunità di assistere al caratteristico show delle marionette sull’acqua, che si svolgerà in uno dei teatri intorno al lago. Questo spettacolo è sicuramente un’attività da non perdere per chi visita Hanoi. Al termine delle visite rientro in hotel. Cena libera. Pernottamento ad Hanoi.


Giorno 5: Halong

Colazione, pranzo e cena

  • Hanoi – Halong

Colazione in hotel, check-out e partenza per via stradale verso est in direzione della città costiera di Halong. Alle 12:00 circa imbarco su una graziosa ed elegante giunca per una piacevole crociera con pernottamento sulla celebre Baia di Halong. Il luogo deve la sua fama ai maestosi faraglioni, formazioni calcaree, isole e picchi che la punteggiano creando scenari fiabeschi. Durante la navigazione si effettueranno varie tappe durante le quali si potrà scendere dall’imbarcazione per esplorare locali grotte nonché tipici villaggi locali dei pescatori. Pasti a bordo e pernottamento in giunca attraccata in una baia riparata.

Informazioni aggiuntive:

  • Hanoi (city) – Halong: 165 km circa su strada statale a singola/doppia corsia. Tempo stimato 3 ore 30 min/4 ore circa (variabile a seconda delle condizioni del traffico).
  • Le cabine a bordo delle giunche hanno spazi molto ridotti. Non è possibile prenotare cabine Triple. Si consiglia di portare con sé un piccolo bagaglio a mano con l’indispensabile per la notte. Il bagaglio principale potrà essere depositato al porto o lasciato a bordo del mezzo di trasporto.

Giorno 6: Ninh Binh

(Colazione, brunch e cena)

  • Halong – Ninh Binh

Colazione a bordo e alle 09:00 check-out dalle cabine e termine delle visite della baia. Alle 10:30 brunch a bordo prima dello sbarco previsto alle 11:00 circa. Trasferimento in direzione sud-ovest verso la provincia di Ninh Binh, nel cuore del Vietnam Settentrionale. La regione fu tra le prime nel Sud Est Asiatico a conoscere l’incessante opera dei predicatori cattolici, che negli anni riuscirono a fondare importanti comunità religiose. Una di queste è la comunità presso il villaggio di Co Am, punto di passaggio lungo il nostro tragitto, dove la locale Diocesi risale al 1689. Nam Am è oggi una delle più suggestive tra le decine di chiese e cattedrali disseminate tra i villaggi di questa regione, dove ancora oggi il cattolicesimo ha un forte ascendente tra la popolazione locale. Si giungerà a Ninh Binh nel tardo pomeriggio. Sistemazione in hotel. Cena inclusa in hotel. Pernottamento a Ninh Binh.

Informazioni aggiuntive:

  • Halong – Co Am: 95 km circa su strada statale a singola/doppia corsia. Tempo stimato 2 ore 30 min circa (variabile a seconda delle condizioni del traffico).
  • Co Am – Ninh Binh: 90 km circa su strada statale a singola/doppia corsia. Tempo stimato 2 ore 15 min circa (variabile a seconda delle condizioni del traffico).

Giorno 7: Saigon

Colazione

  • Ninh Binh – Saigon

Colazione e check-out. Partenza presto, alle 07:00 circa, per esplorare nella calma del primo mattino uno dei santuari naturali più belli del Vietnam e dell’Asia: il Trang An Nature Park che costituisce la parte centrale e più vasta del complesso montuoso che per la sua conformazione morfologica è noto al mondo come “la Halong terrestre”. L’Unesco l’ha infatti inserita tra i patrimoni dell’umanità. Possenti faraglioni si innalzano dalla campagna circostante per raggiungere altezze fino a 200 metri. Sono solcati da vasti corsi d’acqua che nel corso dei millenni hanno scavato una fitta rete di grotte passanti di varie dimensioni e lunghezze navigando all’interno delle quali si può attraversare l’intera area. L’esplorazione del luogo avviene remando a bordo di piccole imbarcazioni che grazie alle minuscole dimensioni permettono di penetrare anche all’interno delle grotte più strette. Rientro ad Hanoi per la visita del museo etnologico. Pranzo non incluso. Trasferimento di rientro al Noi Bai Airport di Hanoi e volo per Saigon. All’arrivo trasferimento in hotel. Pernottamento a Saigon.


Giorno 8: Can Tho

Colazione e pranzo

  • Saigon – Can Tho

Colazione e check-out. Inizio delle visite verso le ore 7:00 circa. Passeggiando attraverso le strade del distretto 1 si ammireranno dall’esterno il grande complesso del Palazzo della Riunificazione, l’Opera e la cattedrale di Notre Dame. A seguire visita dell’ufficio postale. Si abbandonerà quindi la modernità ed il progresso di una delle più grandi città dell’Asia per raggiungere l’area denominata Delta del Mekong. Il Governo ha suddiviso il Delta in ben 13 grandi province dove oggi vive un quarto dell’intera popolazione vietnamita, pari ad oltre venti milioni di abitanti. La città più importante è Can Tho, comunemente conosciuta come la “Capitale del Delta”. Per raggiungerla si deve prima attraversare il “Thien”, cioè il “primo” ramo del fiume sulle rive del quale è adagiata la località rurale di Cai Lay dove, presso un’abitazione privata del posto, i locali ci insegneranno a cucinare i piatti tipici del Delta. Si potrà poi consumare il pranzo assieme a loro avendo così la possibilità di vivere un’intensa e genuina esperienza di contatto con la realtà locale. Da qui alla popolosa città di Vinh Long, capoluogo dell’omonima provincia, dove potremo ammirare una delle rare attrazioni del luogo non a contatto con l’acqua: si tratta del vivace e movimentato mercato ortofrutticolo dove i frenetici avventori si accalcano tra la merce esposta al suolo muovendosi a bordo delle moto. Ultimo trasferimento di giornata per Can Tho. Sistemazione in hotel. Pernottamento a Can Tho.

Informazioni aggiuntive:

  • Saigon – Vinh Long: 130 km circa: 50 km di autostrada + una strada statale a singola corsia per senso di marcia per la parte rimanente. Tempo di percorrenza 2 ore 30 min / 3 ore circa.
  • Vinh Long – Can Tho: 45 km su strada statale a singola/doppia corsia per senso di marcia incluso l’attraversamento del doppio ponte “Cau Can Tho” sul fiume Hau. Tempo di percorrenza 1 ora circa.

Giorno 9: Chau Doc

Colazione, pranzo e cena

  • Can Tho – Chau Doc

Colazione e check-out. Alle 06:20 partenza per le visite di giornata. Il momento migliore per la visita del celebre mercato di Cai Rang giunge nel primo mattino. E’ questa l’ora più importante per le contrattazioni e che nessun commerciante vuole perdere. Le giunche si distribuiscono in ordine sparso ed irregolare occupando più di un chilometro del corso del trafficato fiume “Can Tho”, uno dei principali affluenti del Hau. Sulle loro giunche si trova di tutto: mango, rambutan, litchi, ananas, mangosteen, ma anche spezie, radici profumate, ogni tipo di ortaggio e tanto altro ancora. Il mercato del fresco invece è sulle rive del fiume. Lo si attraverserà tra i suoi odori ed i suoi colori prima di riprendere il viaggio che ci porterà ancora più a ovest. A pochi chilometri dal confine ci si imbatte in un luogo dalla bellezza paesaggistica ineguagliabile: si tratta della riserva naturale di Tra Su, una gigantesca palude ricoperta da una fitta ed impenetrabile foresta di Cajuput. Tra questi alberi vivono circa 70 specie di grandi uccelli acquatici a rischio di estinzione e Tra Su e’ uno dei pochi luoghi dove possono ancora essere facilmente avvistate. Dovremo procedere immobili e silenziosi, a bordo di piccole barche a remi. È questa infatti l’ultima tappa di giornata prima di giungere a Chau Doc, capoluogo di provincia, dove il canale Vinh Te incontra il fiume Hau. Si scenderà in barca per esplorare il canale Vinh Te, costeggiato su entrambe le sponde da rudimentali abitazioni su altissime palafitte. Qui vivono gli allevatori di pesce che costruiscono grandi gabbie montate sotto la propria casa galleggiante!! Alimentare i pesci è per loro facile e veloce: si può fare comodamente dal salotto di casa, gettando il mangime tra le reti poste lungo il pavimento! Visita degli allevamenti e ultimo trasferimento al vicino confine di terra con la Cambogia. Sistemazione in hotel. Cena inclusa. Pernottamento a Chau Doc.

Informazioni aggiuntive:

  • Crociera per la visita del mercato di Cai Rang: 5/6 km di navigazione lungo il fiume Can Tho dal centro città a Cai Rang a bordo di giunche con sedili e tettuccio. Durata della crociera variabile (circa 1 ore 30 min incluse alcune visite locali).
  • Can Tho (mercato di Cai Rang) – Tra Su via Long Xuyen: 130 km su stretta strada statale ad unica corsia per senso di marcia. Ultimo tratto vicino a Tra Su su strade di campagna Tempo di percorrenza 3 ore 30 min circa.
  • Crociera a Tra Su: Motolancia con panchine (con o senza schienale) e senza tettuccio fino al cuore della riserva (30/35 min di navigazione totali tra andata e ritorno). Dopodiché piccola barca a remi (max 4 persone per imbarcazione) per circa 20/30 min, con panchine senza schienale e senza tettuccio.
  • Tra Su – Chau Doc (Nui Sam): 26 km. Strette strade di campagna. Tempo di percorrenza 40 min circa.
  • Il mercato galleggiante di Cai Rang è operativo h 24 ma le barche sono presenti in massa solo nel primo mattino.

Giorno 10: Phnom Penh

Colazione e pranzo

  • Chau Doc – Phnom Penh

Colazione e check out. Trasferimento al confine, espletamento delle pratiche di immigrazione ed incontro con la guida cambogiana che ci accompagnerà fino alla capitale Phnom Penh. Pranzo in ristorante locale ed inizio delle visite della città, includendo il ricco ed interessante Museo Nazionale dove sono esposti reperti risalenti al periodo Angkoriano e pre-Angkoriano. L’isolato attiguo al Museo è interamente occupato dal grande complesso del Royal Palace al cui interno si trova anche la Pagoda d’Argento. “Pagoda d’Argento” è invece l’appellativo che gli occidentali hanno assegnato al Tempio Reale per il suo splendido pavimento interamente realizzato con piastrelle di argento! Ultima tappa presso il Wat Phnom, tempio Buddista collegato alla fondazione della città di Phnom Penh nel corso del XIV secolo. Sistemazione in hotel e pernottamento.

Informazioni aggiuntive:

  • Chau Doc – Confine con la Cambogia: 28 km su strette strade di campagna. Tempo di percorrenza 40 min circa.
  • Pratiche burocratiche per l’attraversamento del confine: circa 45 min stimati per l’Immigration.
  • Il visto turistico per la Cambogia può essere ottenuto al confine di terra quindi NON è necessario richiederlo prima della partenza. Occorre una fototessera. Il costo per l’ottenimento del Visto nelle frontiere di terra è di 35 USD.
  • La buffer zone tra i due paesi si attraversa a piedi. Non sono disponibili portantini o carrelli quindi i ognuno dovrà trainare il proprio bagaglio. Il tratto da coprire a piedi con il bagaglio appresso è di circa 450 metri. le nostre guide palanti inglese potranno rendersi utili su entrambi i versanti del confine.

Giorno 11: Siem Reap

Colazione e pranzo

  • Phnom Penh – Siem Reap

Colazione in hotel e check-out. Alle 08:00 circa partenza in direzione nord lungo la strada statale n.6 che costeggia ad oriente il grande lago naturale del Tonle Sap. Il verde ed incontaminato paesaggio rurale è il copioso ed incontrastato dominatore della giornata fino a giungere alla città capoluogo di Kompong Thom dopo circa tre ore di viaggio. Da qui si intraprenderà una deviazione di circa 30 km che si allunga verso l’aperta campagna. Presto si giungerà al sito archeologico oggi noto con il nome di Sambor Prei Khuk e coincidente con la antichissima città pre-Angkoriana di Ishanapura. La visita avverrà camminando lungo un percorso di circa 2 km per ammirare le rovine pre-angkoriane risalenti al VII e VIII secolo. Alcuni edifici hanno una forma unica ed originale, a pianta ottagonale. Durante l’ultimo tratto di trasferimento che porta a Siem Reap si effettuerà un’altra importante tappa per ammirare i ponti edificati alla fine del XII secolo dal grande Re Jayavarman VII che intraprese la costruzione di una fitta rete stradale per collegare le varie province dell’Impero. Arrivo a Siem Reap previsto per il tardo pomeriggio. Sistemazione in hotel. Pernottamento a Siem Reap.

Informazioni aggiuntive:

  • Phnom Penh – Siem Reap: 315 km su strada statale al momento in stato precario causa lavori di ampliamento. I normali tempi di percorrenza di 6 ore sono al momento dilatati a circa 7 ore 30 min (inclusa una sosta per visita a Skun, mercato dei ragni).
  • Kompong Thom – Sambor Prei Khuk – Kompong Thom: 70 km andata e ritorno, circa 1 ora 15 min.

Giorno 12: Siem Reap

Colazione e pranzo

  • Siem Reap

Colazione in hotel e alle 08:00 circa partenza per il celebre sito storico di Angkor. Si inizierà la giornata con il cosiddetto “Grand Tour” di Angkor. Prima tappa al Prasat Kravan, una delle costruzioni più antiche di Angkor e costituito da 5 torri allineate tra loro. Breve tappa quindi alle Srah Srang (le “piscine reali”) prima di giungere nell’area dell’immenso bacino artificiale Yasodharatataka (nome moderno East Baray). Poco più a sud svetta la maestosa cinquina di torri del Tempio di Stato del Re Rajendravarman II: il Pre Rup, un colossale “tempio-montagna” dalle imperiose proporzioni. Circa 20 km più a nord troviamo invece uno dei capolavori artistici più raffinati e pregiati che gli antichi Khmer ci abbiano tramandato. Si tratta di un piccolo tempio interamente ricoperto di stupendi bassorilievi. Oggi il tempio è noto come Banteay Srei, la “cittadella delle donne”. L’intero pomeriggio sarà dedicato alla meraviglia per antonomasia di Angkor, il luogo che fin dalla sua riscoperta ha scatenato la fantasia e il desiderio del mondo occidentale: il mitico Angkor Wat. Considerato oggi come una delle più sensazionali meraviglie del nostro pianeta, questa colossale costruzione detiene diversi primati tra i quali il prestigio di essere il complesso religioso più grande del mondo! Pernottamento a Siem Reap.


Giorno 13: Siem Reap

Colazione e pranzo

  • Siem Reap

Colazione in hotel e alle 08:00 circa partenza per una nuova giornata di visite ad Angkor. La giornata inizierà all’Angkor Thom, la gigantesca città fortificata alla quale si accederà attraversando la porta oggi più celebre: il “South Gate”. Al suo interno si trovano “la Terrazza degli Elefanti” e la “Terrazza del Re Lebbroso”, interamente scolpita con stupendi bassorilievi. Al centro geometrico dell’Angkor Thom si trova il celebre “Bayon”, noto al mondo per le sue innumerevoli torri sulle quali sono scolpiti i giganteschi volti in pietra. Queste stupende rovine saranno il perfetto preludio alla visita del Ta Phrom, famoso tra i turisti internazionali anche per l’aspetto selvaggio nel quale si presenta. Ancora oggi, giganteschi alberi si sorreggono sui muri del monastero e le loro possenti radici si insinuano tra le intercapedini dei massicci blocchi di arenaria a costituire un mistico connubio tra arte, storia e natura. Nel pomeriggio si visiterà il secondo colossale monastero, noto come Preah Khan. La sua importanza simbolica è sottolineata dalla costruzione, lungo il suo stesso asse longitudinale, del grande bacino artificiale al centro del quale furono poste le “terme” oggi note con il nome di Neak Pean. Pernottamento a Siem Reap.


Giorno 14: Siem Reap

Colazione

  • Partenza

Colazione e check-out entro le 12:00. Giornata libera. Pasti non inclusi. Trasferimento con solo autista all’aeroporto di Siem Reap (REP) a tempo debito. A seconda degli operativi aerei utilizzati, c’è la possibilità di partecipare ad eventuali escursioni opzionali del mattino e/o del pomeriggio (quotazioni su richiesta).



Note aggiuntive:

  • Per tutte le prenotazioni con partenze comprese tra il 24 Gennaio e il 03 Febbraio (TET: Vietnamese New Year). Attenzione che i voli interni potrebbero avere un supplemento (quota su richiesta); non è possibile quotare servizi su base privata.