Programma


Giorno 1: Tehran

Arrivo all’aeroporto internazionale di Tehran IKA, dopo il disbrigo delle pratiche doganale e il ritiro dei bagagli incontro con l’assistente in loco per il trasferimento per l’Hotel. Pernottamento.


Giorno 2: Tehran

Dopo colazione in tarda mattinata incontro con la guida alla reception visita guidata della città. La prima tappa è il Museo Nazionale: visita della sezione archeologica  per poi proseguire per la visita del Palazzo del Golestan: è la residenza storica della dinastia reale Qajar,  Si tratta del più antico monumento della città, fa parte del patrimonio Mondiale , è parte di un complesso di edifici un tempo racchiusi dalle mura della storica cittadella (Arg). Pranzo. Nel pomeriggio si giungerà quindi all’Azadi Tower, in italiano vuol dire Torre della Libertà; è uno dei simboli della città di Tehran, fu costruita nel 1971, è alta circa 45 mt. Ed è rivestita di marmo tagliato. Visita al Museo Nazionale dei Gioielli che si trova all’interno del caveau della Banca Centrale di Tehran, sono esposti  i tesori più spettacolari al Mondo, fra le preziose opere di oreficeria di questo museo si possono ammirare: il famoso diamante rosa “Darya-ye Nur” (‘il mare di luce’)  di 182 carati; il celebre Trono del Pavone che fu costruito al tempo di Fath Ali Shah con dodici pezzi separati e contiene 26733 gemme preziose; il mappamondo di Naseroddin Shah in cui la parte dell’Asia sud-orientale foggiata di perle, l’Inghilterra con il diamante e l’India con il rubino sono chiaramente distinguibili; nella creazione di questa pregiata opera sono stati utilizzati anche il turchese finemente tagliato del Khorasan e le grandi perle del Golfo Persico. Rientro in Hotel cena e pernottamento.

Trattamento
Pensione completa

Giorno 3: Kashan – Isfahan

Dopo colazione partenza. La prima visita sarà il Santuario dell’Imam Khomeini noto anche come Santuario Sacro ospita varie tombe tra queste quella di Ayatollah Ruhollah Khomeini. Il sito è un luogo di pellegrinaggio per i seguaci di Khomeini. Ogni anno il 4 Giugno viene celebrato l’anniversario della morte di Khomeini alla quale partecipano funzionari governativi, ambasciatori stranieri. Pranzo. Nel pomeriggio visita di Kashan: è la prima di una serie di grandi oasi lungo la strada che porta da Qom a Kerman al margine dei grandi deserti centrali dell’Iran. Visita al famoso Fin garden: fu completato nel 1590 ed è il più antico giardino dell’iran. Il giardino copre una superficie di 2.3 ettari con un cortile centrale circondato da mura con quattro torri circolari. In linea con molti dei giardini persiani di questa epoca, il giardino di Fin ha un gran numero di giochi d’acqua. Questi sono alimentati da una sorgente ubicata sulla collina dietro il giardino, e la pressione dell’acqua è tale da poter alimentare un gran numero di piscine e fontane senza bisogno di pompe meccaniche. Il giardino contiene numerosi cipressi e combina caratteristiche architettoniche della dinastia safavide, della dinastia Zand e della dinastia Qajar. Visita ad alcune delle magnifiche ex residenze della zona tra questa la splendida Tabatabaei House, fu costruita nel 1880 per la ricca famiglia Tabatabaei ( famoso mercante di tappeti )¸ questa residenza è celebre per i raffinati stucchi interni e i rilievi in pietra, nonché per le vetrate e gli specchi. Si compone di quattro cortili, il più grande dei quali ha una vasca con una fontana, diverse pitture murali e include altre caratteristiche classiche dell’architettura residenziale tradizionale persiana, come il Biruni (ossia una zona esterna adibita allo svago e agli ospiti), l’Andaruni (la zona interna dove vivevano i membri della famiglia e il proprietario) e il Khadame (gli alloggi della servitù). Arrivo nel tardo pomeriggio a Isfahan cena e pernottamento in Hotel.

Trattamento
Pensione completa

Giorno 4: Isfahan

Dopo colazione visita della città di Isfahan. Si trova vicino alle montagne Zagros nella pianura del fiume Zayandeh e quindi gode di un clima piacevole. Visita alla magnifica Piazza d’imam ( Naqsh – Jahan ) che significa: l’immagine del Mondo. E’ stata inserita nell’elenco dei patrimoni dell’UNESCO. Introno alla Piazza sorgono numerosi edifici risalenti all’epoca safavide (sono stati una dinastia-confraternita mistica di lingua e cultura turca). Visita alla Moschea Sheik Loft Allah, fu terminata la costruzione nel 1619 ed era stata costruita per essere una Moschea privata della Corte Reale. Si proseguirà con la visita del Palazzo Ali Qapu , residenza dello Scia di Persia, fu eretto agli inizi del XVII sec nel suo interno vi sono ricchi affreschi. Pranzo. Nel pomeriggio tempo libero per lo shopping all’interno del Bazaar di Isfahan dove si potranno ammirare i magnifici tappeti Iraniani di cui Isfahan è famosa in tutto il mondo. Ogni area del Bazaar espone merce differente, la zona dei calzolai, dei fabbricanti di tappeti, degli orefici etc. Durante la visita delle città è prevista anche la sosta ad una tipica Tea House Iraniana e una passeggiata lungo la Chahrbagh Street rientro in Hotel cena e pernottamento.

Trattamento
pensione completa

Giorno 5: Isfahan

Dopo colazione visita della Mosceha Jami conosciuta anche come la Moschea del Venerdi: è l’espressione architettonica più importante della dominazione selgiuchide in Persia (1038-1118). Fa parte dei beni del patrimonio dell’UNESCO. Il tour prosegue con la visita del famoso ponte della città: Khajoo e Sio Pol, che significa Ponte dei 33 archi. Fu costruito nel 1602 dallo Shah Abbas I il Grande fungeva da ponte e da diga. Pranzo. Nel pomeriggio visita al quartiere Armeno: all’inizio del XVII sec durante il conflitto tra Impero Persiano e quello Ottomano, lo Shah Abbas I trasferì circa 150mila armeni in questa zona per salvarli dalla persecuzione. Oggi Nuova Julfa è un piccolo quartiere alla moda ricco di bar, ristoranti, boutique. A testimoniare la fede cristiana degli abitanti del quartiere vi sono 13 chiese, la più famosa è la Cattedrale di Vank. Durante il tragitto è prevista anche una sosta ad una panetteria tipica Iraniana. Rientro in Hotel. Cena presso una tipica famiglia locale. Pernottamento.

Trattamento
pensione completa

Giorno 6: Yazd

Dopo colazione partenza per Yazd: è situata in un’oasi fra i deserti del Dasht-e Kavir e del Dasht-e Lut. La città è chiamata talvolta “la sposa del Kavir” per la sua posizione. La città vanta 3mila anni di storia, risale all’impero Medo. Yazd è una città di primaria importanza come centro dell’architettura persiana. A causa del clima secco, ha una delle più ampie reti di qanat ( sistema idrico ) nel mondo; molti edifici antichi sono dotati di magnifiche torri del vento e di vasti ambienti sotterranei. La città ospita anche importanti esempi di yakhchal ( fosse del ghiaccio ) ed è uno dei più grandi centri urbani costruiti quasi interamente con adobe ( impasto d’argilla sabbia e paglia ). Visita al Tempi del Fuoco Zorostriano ( un tempio che tiene vivo un fuoco perpetuo ); visita alla Moschea Jameh, un bel esempio di stile Azero di architettura Persiana, costruita nel XIV sec. Passeggiata: nella Piazza Amir Chakhmagh dove si trova il complesso Amir Chakhmagh ( complesso che ospita una Moschea; un caravanserraglio, uno stabilimento termale, un antico pozzo d’acqua, e una pasticceria ); e nel quartiere di Fahadean ( centro storico della città che è protetto dall’UNESCO). Per finire la giornata visita al Giardino di Dowlat Abad che fu costruito nel 1747, il complesso murato comprende la più alta torre del vento del paese, frutteti e fontane. Rientro in Hotel cena e pernottamento.

Trattamento
Pensione completa

Giorno 7: Kerman

Dopo colazione partenza per Kerman. La città fu fondata come avamposto difensivo nel III sec d.C. ed era famosa per le sue manifatture di cashmere e per altri tessuti. La prima tappa è la visita della Moschea Jami’ di Kerman che risale al 14° sec, ancora oggi ben conservata con i suoi tetti blue. Pranzo. Cena e pernottamento in Hotel.

Trattamento
Pensione completa

Giorno 8: Escursione nel deserto del Shadad

Dopo la prima colazione partenza verso il magnifico deserto di Kerman: Shahdad Desert noto anche come il deserto di Lut per i suoi bei Kalouts ( montagne / pennacchi di calcare scavate dal vento e dalla sabbia ), la gente locale li chiama anche fantasmi di roccia di sabbia. Si proseguirà il viaggio con la visita del Shazdeh garden che significa il Giardino del Principe. Il giardino ha una forma rettangolare circondato da mura è fu realizzato nel 1850. Pranzo. Il tour continua con la visita Shrine of Shah Nematollah Vali: è un complesso storico, che contiene il mausoleo dello Shah Nematollah Vali ( famoso mistico e poeta iraniano ); Il complesso del santuario comprende quattro cortili, una piscina, una moschea e minareti gemelli ricoperti di piastrelle turchesi dal basso fino alla cupola. Il complesso fu eretto nel 1436. Rientro a Kerman cena e pernottamento in Hotel.

Trattamento
Pensione completa

Giorno 9: Shiraz

Dopo colazione partenza per Shiraz, durate il tragitto visita al Palazzo Sarvestan, fu costruito nel 5° sec.  ed è posizionato in un’immensa pianura desertica e rientra nel patrimonio dell’UNESCO. Pranzo arrivo a nella citta di Shiraz nel pomeriggio relax cena e pernottamento in Hotel.

Trattamento
Pensione completa

Giorno 10: Escursione a Persepolis

Dopo la prima colazione partenza per Persepolis: la gemma dell’antica Persia, fondata nel 518 ac.  da Dario I.  è un sito protetto dall’UNESCO. Si proseguirà con la visita al sito archeologico di Naqsh e Rostam che ospita le tombe di Re achemenidi ( casa reale d’origine persiana che ha dominato la zona ). Le tombe sono anche conosciute come le “quattro croci persine” per la forma della loro facciata. Pranzo. Rientro  a Shiraz nel tardo pomeriggio. Cena e pernottamento in Hotel.

Trattamento
Pensione completa

Giorno 11: Shiraz

Dopo colazione visita della città di Shiraz: la tappa d’obbligo e la Moschea Nasir ol-Mulk, conosciuta anche come la Moschea Rosa. La moschea è caratterizzata dalle ampie vetrate colorate della sala di preghiera invernale. Al mattino la luce del sole passando attraverso le vetrate inonda di luce colorata l’interno della sala con un effetto spettacolare. Le colonne interne sono decorate da piastrelle policrome. All’interno vi è un Gav Cha o Pozzo delle mucche, si tratta di un pozzo dove in passato grazie alla forza di trazione delle mucche veniva sollevata l’acqua del pozzo. Visita alla Tomba di Hafez ( uno dei maestri della poesia lirica persiana. Si proseguirà con la visita alla casa Qavam, è una casa tradizionale costruita nel 1879. Oggi ospita un museo nel suo interno tempo libero per shopping presso il Vakil Bazaar. Rientro in Hotel cena presso un ristorante tipico Shapuri Palace Garden. Pernottamento.

Trattamento
Pensione completa

Giorno 12: Partenza

Dopo colazione trasferimenti all’aeroporto di Shiraz in tempo utile per prendere il volo prenotato.