Programma


Giorno 1-2, Arrivo a: Boston

Arrivo e trasferimento libero in hotel.
Definirla l’Atene d’America, pur con tutto il suo fascino e la sua magia, potrebbe sembrare esagerato, ma la gloria ottocentesca di Boston trasuda proprio dalla sua grandiosa architettura, dalla sua comunità di intellettuali, artisti e professori, e da un patrimonio di istituzioni culturali e accademiche che tutto il mondo le invidia.
Il disastroso ‘rinnovamento urbano’ degli anni ’50 provocò una reazione contraria così violenta da far sì che oggi Boston vanti alcuni degli edifici e dei quartieri storici meglio conservati di tutto il paese. Compatta, comoda da visitare a piedi, pulita e intrisa di storia, Boston riunisce in sé il fascino del vecchio mondo e la praticità della vita moderna.
Boston è una città splendida che ha molto da offrire, per ogni tipo di turista. Dai musei alle gallerie d’arte, dalle vie di negozi ai parchi verdi, dai grattacieli alle case in mattoncini rossi di Back Bay e Beacon Hill, dai quartieri universitari del MIT, Harvard e Boston University fino al distretto finanziario.


Giorno 3, Arrivo a: Freeport Area
  • Boston – Freeport

Ritiro dell’auto e partenza alla scoperta della costa del Massachusetts. Durante il tragitto sarà possibile effettuare una serie di soste interessanti: Salem vi accompagnerà nella storia della caccia alle streghe che infuriò a fine ‘600, i Salem Witch Trials sono poi l‘occasione di scoprire un autunno all’insegna dell’Halloween più lungo d’America ed anche del più spiritato, quando l’intera città chiude al traffico e diventa una gigantesca festa di strada.
Gloucester è il porto di pesca più antico d’America luogo ideale per un’escursione all’avvistamento delle balene. C’è anche una bella piccola spiaggia mai affollata. Qui si trova l’Hammond Castle, una dimora in stile medioevale costruita circa un secolo fa dall’inventore John Hays Hammond, Jr., che ottenne oltre 400 brevetti, più di quelli di Edison.
Rockport ha forte attrattiva turistica per la sua bellezza ed il porticciolo caratteristico con le aragostiere. E’ un luogo ideale dove fermarsi, magari al tramonto, dopo avere visitato le botteghe.
Infine Freeport dove potrete scatenarvi nello shopping nei suoi numerosi outlet.


Giorno 4-5, Arrivo a: Bar Harbor
  • Portland – Bar Harbor

Bar Harbor è una graziosa cittadina portuale e punto di partenza per l’Acadia National Park.
L’Acadia National Park è senza dubbio il parco naturale più bello del Maine, difatti è il più visitato dell’intera costa orientale degli Stati Uniti, ed è quello che consigliamo di inserire senza dubbio nel tuo itinerario di visita nel Maine.
Il parco si sviluppa su due isole distinte: Mount Desert Island, accessibile via auto dalla terraferma, e Isle au Haut, accessibile via traghetto. Se non avete molto tempo a disposizione consigliamo di limitare la visita a Mount Desert Island, che offre i punti più belli e interessanti, tra l’altro tutti concentrati sul lato orientale dell’isola.
I punti più panoramici sono: Cadillac Mountain (alba e tramonto i momenti migliori), le scogliere di Otter Point, Bubble Pond, il faro di Bass Harbor Head  il lago di Jordan Pond.


Giorno 6, Arrivo a: Kennebunkport
  • Bar Harbor – Kennebunkport

A lungo famosa quale località dove i benestanti si ritagliavano dimore di vacanza, Kennebunkport ha tutto lo charme Yankee.
Affacciata sul suo bel porticciolo è famosa per i suoi graziosi bed-and-breakfast. Negozi per tutte le tentazioni, o semplicemente una passeggiata per curiosare. Molte delle dimore storiche che vedete sulla Summer Street a Kennebunkport, un tempo appartennero a costruttori di imbarcazioni, capitani di mare e mercanti.
Cape Porpoise è un villaggio di pescatori a Kennebunk; se andate al Cape Porpoise Pier, potrete osservate i pescatori di astici mentre sbarcano il pescato. L’occasione perfetta per poterlo gustare freschissimo.


Giorno 7-8, Arrivo a: Cape Cod
  • Kennebunkport – Cape Cod

Cape Cod è un braccio di territorio che si incurva nell’Oceano Atlantico per 12 km circa, dal paesaggio ammirevole, tappa immancabile in un viaggio negli Stati Uniti.
I centri abitati più importanti della penisola sono Barnstable, Provincetown e Truro. Le bellezze naturali e paesaggistiche di questa zona sono interessanti e uniche. In un soggiorno a Cape Cod ci sono tante cose da fare e da vedere, tutte in gran parte collegate all’oceano. La caratteristica unica e maggiormente diffusa del paesaggio è la presenza di fari, anche molto datati, che connotano la costa dell’intera penisola.
Le attività turistiche maggiormente diffuse lungo la penisola di Cape Cod sono legate all’oceano quindi la pesca e la vela innanzitutto. La stessa cittadina di Provincetown è da visitare. Nonostante la forte vocazione turistica, a Provincetown vivono stabilmente più di 3 mila persone, quasi tutti artisti, pittori e pescatori che amano la solitudine e la tranquillità. Per chi ama il relax balneare, lo shopping locale e l’arte è l’ideale.
Poterete passeggiare in bicicletta o cavalcare per gli oltre 12 km di percorsi che si snodano nel parco naturale di Cape Cod Natural Seashore. Molte spiagge sono bellissime con le loro dune caratteristiche.
Da Yarmouth e Hyannis sarà possibile anche prendere il traghetto per le isole di Nantucket e Martha’s Vineyard.


Giorno 9, Arrivo a: Boston
  • Cape Cod – Boston

Riconsegna dell’auto in aeroporto in tempo utile per il disbrigo delle formalità di imbarco sul vostro volo.