Programma


Giorno 01: Sanur

Arrivo a Bali
Arrivo all’aeroporto di Denpasar e trasferimento a Sanur, a circa 30 minuti. Resto della giornata libero per rilassarsi passeggiando per le tranquille spiagge di Sanur. Pernottamento in hotel.


Giorno 02: Lovina
  • Sanur – Lovina (Km 142, 10 ore)

Colazione e pranzo.

Dopo colazione, alle ore 08:00 partenza al mattino per la prima visita al tempio di Tanah Lot, dedicato alle divinità del mare che, si narra, proteggano tutt’ora i pescatori e naviganti. Il tempio gode di una straordinaria posizione su una roccia circondata dall’oceano indiano. Si prosegue a nord per ammirare le risaie di Jatiluwih, la cui bellezza e’ protette e riconosciuta dall’UNESCO. E’ prevista una breve passeggiata per godersi lo stupendo panorama e fare fotografie. In seguito arriviamo alla zona montana di Pacung per il pranzo in ristorante panoramico. La giornata prosegue a Bedugul con la visita sul Lago Beratan al tempio della Dea delle Acque “Ulun Danu” la cui posizione nel lago rende una delle immagini più famose di Bali. Proseguendo sempre verso nord e costeggiando I laghi di Buyan e Tamblingan visitiamo la cascata di Munduk, nel mezzo della foresta tropicale. E’ necessario un breve trekking alla portata di tutti di circa 30 minuti per arrivare alla cascata. Prima di arrivare a Lovina, facciamo una sosta alle sorgenti calde di Banjar, dove è possibile fare un bagno nelle piscine con acque sulfuree provenienti dal vulcano a 37 gradi. Pernottamento a Lovina.


Giorno 03: Candidasa
  • Lovina – Candidasa (Km 115, 9 ore)

Colazione e pranzo.

Da Lovina, sulla costa nord, oggi procediamo verso la costa sud est. La prima visita e’ al mercato tradizionale di Buleleng ricco di verdure, frutta e spezie ed in seguito si procede ai templi di Pura Beji e Pura Meduwe Karang dedicati agli Dei che proteggono le piantagioni di riso e proteggono la campagna contro l’aridità’ della stagione secca. In seguito deviando verso sud nella zona montagnosa, arriviamo al Villaggio di Kintamani (altezza 1.300m) dal quale si ammira la vista del vulcano Batur e dell’omonimo lago sottostante. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visitiamo il tempio più’ grande e venerato di Bali, il tempio madre Besakih. Il tempio risalente al XI secolo e’ posizionato ad una altezza di 1.000m, alle falde del maestoso vulcano Agung (3.142m). Le cerimonie più importanti avvengono sempre a Besakih, e a volte possono durare vari giorni, richiamano migliaia di pellegrini da tutta l’isola. Arrivando a Candidasa passiamo per Putung, una zona che offre una bellissima vista panoramica. Pernottamento a Candidasa.


Giorno 04: Ubud
  • Candidasa – Ubud (Km 94, 8 ore)

Colazione e pranzo.

Al mattina partenza da Candidasa per visitare la grotta dei pipistrelli al tempio di Goa Lawah. Questo piccolo particolare tempio e’ costruito intorno ad una profonda grotta abitata da migliaia di pipistrelli. Letteralmente Goa Lawah significa “grotta dei pipistrelli”. Si procede per la stupenda campagna tradizionale balinese di Sidemen, dove faremo una passeggiata durante la quale è possibile visitare una semplice e locale distilleria che produce dal cocco il liquore balinese “arak”. In seguito breve passeggiata a Tebola con vista delle risaie e Rendang per ammirare bellissimi scenari naturali. Segue pranzo in ristorante panoramico con spettacolare vista della valle di Bukit Jambul, dalla quale, in caso giornata limpida, offre un’ottima vista del vulcano Agung. Procediamo verso est per arrivare alle fonti sacre di Tampaksiring, dove nel tempio di “Tirta Empul”, risalente all’anno 1000, un’esperienza imperdibile, nelle cui fonti sacre i balinesi si bagnano come rito di purificazione. Scendendo verso sud si arriva a Ubud dove si visita la famosa “foresta delle scimmie”. Un luogo ricco di una bellissima vegetazione tropicale con comodi sentieri pavimentati da percorrere, con un bosco stupendo popolato da più di 340 macachi dalla lunga coda. Pernottamento a Ubud.


Giorno 05: Ubud
  • Dintorni di Ubud

Colazione e pranzo.

Al mattino partenza per Batubulan per assistere alla Danza Barong, la più nota Danza balinese che rievoca l’eterna lotta tra il bene e il male. In seguito si visita il tempio della grotta dell’elefante, Goa Gajah. Un sito archeologico di particolare significato storico, costruito per luogo di meditazione spirituale. Segue la sosta a Mas, il villaggio degli artigiani decoratori del legno. Pranzo a Ubud al ristorante del Museo dei Pittori “Puri Lukisan”. Nel pomeriggio l’ultima visita del giorno alle tombe reali di Gunung Kawi. I 200 gradini sono la porta di accesso alla zona del tempio formato da vari santuari alti 7 metri scavati nella roccia. Si pensa siano le tombe della Dinastia Reale Warmadewa risalente al secolo XI. Pernottamento a Ubud.


Giorno 06: Partenza

Colazione.

Mattinata libera per relax o per passeggiare liberamente senza guida a Ubud.

Dopo il check out alle ore 12:00, trasferimento in aeroporto oppure nella zona di Sanur/Nusa Dua/Kuta/Uluwatu

 

Nota: per trasferimenti verso altre destinazione sarà applicato un supplemento – quota su richiesta.



I prezzi si riferiscono alla sistemazione in hotel categoria superior in camera doppia. Sistemazione in categoria deluxe su richiesta con supplemento.

Camera tripla su richiesta.

Possibilità di supplemento per tour su base privata.